Non so voi, ma io sono una delle, non so quanto poche, donne a cui non piace truccarsi. Avere del trucco in faccia mi da una sensazione strana e spiacevole, come se avessi una pellicola sulla faccia ed ad ogni movimento, questa facesse attrito con la pelle. Anche se mi trovo impegnata fino all’osso, la mia mente è sempre lì a pensare a quello stucco sulla faccia. Alla fine, dopo un’ora o due, corro a struccarmi, ammettendo l’ennesima sconfitta. E dire che quando mi guardo allo specchio, truccata di tutto punto, mi piaccio anche soprattutto la zona occhi, ma proprio non ce la faccio a resistere.

Non ho lo stesso problema invece con gli smalti. Per quelli ho una vera e propria ossessione, ne ho un’infinità e non smetto di comprarne di nuovi. ne ho talmente tanti da esser costretta a farmi costruire due organizzatori su misura come quello che vedete nella foto. Io li ho istallati nei due bagni. Ogni volta che sono in un centro commerciale, oltre alla consueta tappa in libreria dove non posso uscire senza aver acquistato qualcosa, non posso esimermi dal fare il giro delle profumerie. Me le spulcio tutte ed in ognuna compro almeno uno smalto.

La mia fissazione è talmente radicata, da aver creato una nota sul cellulare, dove mi sono segnata tutti i codici di quelli che possiedo, per non avere dei doppioni. Ovviamente la aggiorno anche per segnarmi quale devo comprare, perché finito.

Ogni sera è una sorta di rito. Rientro a casa da lavoro e corro in bagno a togliermi lo smalto sulle unghie. Poi doccia e cena. Nel mentre ho già deciso cosa indosserò la mattina dopo e, mentre guardo un film o una maratona di serie tv, son lì che spennello il colore che meglio si abbina per il giorno successivo. La mattina dopo, per non rischiare di rovinare il lavoro fatto, per lavarmi indosso dei guanti in lattice (soprattutto se si tratta degli smalti Kiko), per non creare l’effetto smangiucchiato. Ovviamente, tale ossessione non si manifesta quando so di dover restare a casa.

Ne possiedo di quasi ogni tipo, anche i colori più assurdi che mai indosserei. Devo dire, però, che non sono molto brava nella nail art. Ogni tanto acquisto prodotti che dovrebbero aiutarmi in questo, ma immancabilmente vengono fuori degli obbrobri assurdi. Avete presente gli smalti magnetici? Ecco io son negata anche con quelli, La calamita la posiziono troppo lontana o troppo vicina dall’unghia. Quindi opto sempre per un look basic, senza troppe complicazioni. Ovviamente odio gli smalti permanenti, anche perché rovinano l’unghia.

Ultimamente sono in fissa per quelli ad effetto sabbia, soprattutto se scuri. Mi piacciono sia esteticamente, che la sensazione ruvida che sento al tatto. Avevo un fidanzato, una volta, al quale non importava se non mi truccassi mai (anche se quelle rare volte in cui cedevo alla tentazione, apprezzava molto), per lui la cosa più importante erano le unghie ben curate e smaltate. Forse è da allora che son diventata esagerata. Certo, già a quindici anni acquistavo il “Cioè” se tra i gadget figurava uno smalto. Ricordo di averlo fatto quando c’era quello verde militare, giallo canarino e bianco e nero. La cosa orribile è che li usavo. Ad esempio a volte capitava di andare a scuola con un look bianco nero a scuola. Vabbé, ero già quella stramba in classe, quindi lo smalto era l’ultimo degli argomenti del pettegolezzo delle compagne. Solo Elena non ha mai giudicato il mio modo di essere e di vestire, da quel che ricordo.

Anzi talvolta, mentre era a studiare a casa mia, si spennellava uno dei miei assurdi smalti forse per solidarietà. Nell’ultimo anno poi, grazie o per colpa di una collega di lavoro, ho un nuovo oggetto del desiderio (in realtà due)… lo smalto effetto specchio e quello al prosecco. Ma al momento resisto alla tentazione di ordinarli tramite internet. Ovviamente, dato che il must della moda di questa primavera sono gli abiti color oro, non può mancarmi uno smalto gold. Userò questa giornata di festa per rinchiudermi in qualche centro commerciale, alla ricerca di qualche novità e per aggiornare un po’ il mio vestiario.

E voi? di quale articolo di cosmesi proprio non potete fare a meno? Avete collezioni, che ne so, di ombretti o rossetti? Condividete con me le vostre manie.

Annunci