Lo so, son mancata per un mese. Il fatto è che, malgrado sia in malattia, a causa dell’infortunio, praticamente una volta tolto il gesso, non ho più avuto un momento per me. La prima nonna era fissata con le pulizie straordinarie, dopo la diaspora del parentame.

Avuto il cambio, l’altra nonna si è concentrata sulla cucina. Oltre a mettermi all’ingrasso, ha anche deciso che la roba che ho, non è sufficiente a farmi arrivare fino all’estate, quando mi riapprovvigionerò giù in Puglia.

Nel frattempo è arrivato anche l’affumicatore domestico, quindi potete immaginare mia nonna quanto mi abbia messo in croce per utilizzarlo. ovviamente come prima cosa abbiamo provato col salmone. Si sa che io lo adoro, infatti in frigo non può mai mancare una bella baffa formato famiglia.Devo dire che anche lei ha gradito molto, solo che, quanto salmone dovrò affumicare, per poter dire di stare finalmente a risparmiare?

Oddio, se considerate che quando vado a lavoro, dei mini tramezzini al salmone lo preparo sempre. Per non parlare di quelle volte in cui, dai lo facciamo tutti, apriamo il frigo senza un motivo preciso e ne osserviamo il contenuto, io sto sempre a sgraffignarne qualche fettina. Diciamo che una baffa mi dura meno di una settimana, se poi sono sotto ciclo, potrei anche evitare di comprarlo o mi ci attaccherei fino a finirlo in pochi minuti.

Devo dire che anche mia nonna gradisce “l’argomento”, contravvenendo alla sua dieta a base di molte verdure e pochi carboidrati e proteine, la sentivo spesso chiedermi di affettargli qualche fetta del nostro esperimento salmonico. Poi, ovviamente, tanto per non restare con le mani in mano, ecco che mi ha tenuta impiegata nelle “conserve”.

Quindi via libera a carciofi, cavolfiori, broccoli e cime di rape sott’olio, ma anche sbollentate per congelarle. Per mia fortuna ora sono più o meno indipendente, quindi l’ho convinta a tornare a casa, prima che mettesse sott’olio anche me.

Comunque questa è la settimana sanremese e, come sapete, io sono una fedelissima della kermesse. Ricordate l’anno scorso alle amiche di amiche invitate per un gruppo d’ascolto? Quest’anno casa nuova e si fanno le cose in grande. Che poi non ho mai capito questa cosa, tutti dichiarano di non guardarlo, che anzi gli fa schifo. Eppure fa il 52% di share, ergo un italiano su due è incollato alla tv a guardarlo. O sono io la sfigata che becca solo la metà che lo dissacra, o qualcuno mente spudoratamente, ma vabbé.

Io sono una che il Festival di Sanremo lo ha sempre guardato e sempre lo farà. Malgrado molti dei generi musicali proposti, durante il resto dell’anno, non ètra quelli che ascolto (tipo Al Bano o Gigi D’Alessio, per far due nomi su tutti), quella settimana è sacra. Vivo in simbiosi con i social, la tv e la radio.Quest’anno ho messo a disposizione la mia casa in toto.

Sto ospitando da ieri sette tra amiche e cugine a cui il festival piace. Si sono tutte prese una settimana di ferie da lavoro e sono sbarcate da me, invadendo bonariamente la mia abitazione. In più è possibile che altre “conoscenze” ci raggiungeranno solo per le puntate serali. Quindi da ieri viviamo incollate davanti al televisore, seguendo tutte le trasmissioni che parlano della kermesse.

Trasmissioni che normalmente non ci piacciono, diventano come una droga in questa occasione.Ovviamente, non potendo ancora deambulare senza stampelle, le “ospiti” fanno a turno per la spesa , le pulizie e per darmi una mano in cucina. per stasera, ad esempio, giusto per restare “leggere”, sono previsti antipasti di vari pesci, salumi e formaggi affumicati da me e poi polpette di ogni tipo . Preparati con diversi ingredienti (di pesce, di carne e di verdure), e cotti con varie tipologie (fritte, in brodo, al sugo e al forno. Così ognuno potrà gustare ciò che preferisce e soprattutto, per alcune delle tipologie, è possibile prepararle per tempo.

Ovviamente, per cucina e commissioni, si “lavora” quando non c’è nessuna trasmissione da guardare. Ora per esempio siamo tutte sul divano a guardare Uno Mattina. Speriamo di divertirci questa sera, anche se devo dire che da ieri, la mia casa è piena di risate e chiacchiere. Piccola chicca, il maggior divertimento arriva quando diventiamo delle critiche televisive, fashion e musicali. Siamo spietate… ahahah. xoxo

Advertisements