A causa di un infortunio, da questo momento sono segregata a casa. Già immagino la bisbetica che spettegola con le sue quattro oche svampite, asserendo che io l’abbia fatto apposta a cadere dalle scale proprio a ridosso dal Natale. Sarebbe inutile far vedere loro il referto medico e la mia gamba ingessata. Sarebbe capace di parlare di medici conniventi.

Così, sono rientrata faticosamente a casa, mi son fatta venire a prendere da Angelica, la quale ha prima recuperato la mia macchina a lavoro. A dir la verità, voleva restare a casa ad accudirmi, ma si sa che sono orgogliosa. Abitiamo nello stesso condominio, la vedo solo se cucino troppa roba e gliene porto un po’. Non siamo più uscite insieme, non abbiamo più organizzato i Movie Night Sleepover, neanche un messaggio per sapere come sto, o salire su in casa per un caffè. Quindi non mi sembra il caso che debba fare la crocerossina. Me la caverò da sola.

Ho già chiamato mio padre per informarlo. Ovviamente ha voluto che gli mandassi via mail tutte le varie scartoffie datemi all’ospedale. Informerà la mamma e vedranno di salire per natale, magari anche coi nonni, visto che per me sarebbe troppo scomodo viaggiare. Quindi devo chiamare la donna che mi fa le pulizie, per chiederle di venire a preparare le camere degli ospiti e decidere se sistemare il divano letto che ho nello studio in qualche altra stanza o se comunque ci sarà spazio a sufficienza per i miei genitori. Presumo che ai nonni andranno le due camere da letto che non utilizzo. oddio, se dovessi far fatica a salire le scale da sola, mi sa che già da stanotte dovrò dormire sul divano io stessa. 

Così eccomi qui, sola ed inferma. Sono riuscita a mettere dei peperoni nel forno, giusto per mangiare qualcosa per poter prendere le medicine. Per fortuna, non sono imbranata con le stampelle. Ora mi sono spaparanzata sul divano ed ho fatto partire L’Amore non va in vacanza. Si lo so, lo guardo almeno 4 volte all’anno, ma che ci posso fare, mi piace. In fondo, sotto certi aspetti, se si potesse fare una crasi tra Iris e Amanda, ecco che verrei fuori io.

200_s

 

Così questo saranno le feste che mi aspetteranno. Casa invasa dal parentame (per carità voglio loro bene, ma un conto è viverli in Puglia, dove sono liberi di uscire ed andare in giro a sbrigar commissioni o ad andare a chiacchierare con amici e parenti, un conto sarà averli chiusi in casa per tutto il tempo) con un’overdose di film ad attendermi.

tumblr_mzozqlqnca1s4nmkzo1_500

Tornando al film, sapete che a volte ho pensato di affittare una casa da qualche parte del mondo e sparire per qualche giorno. Cosa mi frena? Il dover cedere la mia a degli estranei. Per carità, non fraintendetemi, il mio non è puro egoismo, solo pudore.Sapere che gente estranea frugherà tra la mia roba, giudicherà il mio disordine cronico, spierà la mia vita in base alle condizioni in cui è la casa (perfetta, se non fosse per il disordine che solo Rita riesce a far svanire), boh… tutto questo mi blocca. Poi non credo siano tutte rose e fiori, immagino che ci sia stata gente che si sia trovata dei danni in casa, a causa di questi “ospiti”. Forse io sono più un tipo da affittare una seconda casa di qualcuno, senza dare la mia in cambio. Ma anche in quel caso, quante persone hanno una seconda casa arredata come si deve? Spesso, quando navigo in giro vedo mini appartamenti sgangherati, arredati con mobili da giardino, a dei prezzi che dire esorbitanti sarebbe riduttivo.

Così ogni volta accantono l’idea. Poi vabbè, io sogno sia il cottage di Iris, che la villa di Amanda. Se fossi milionaria li acquisterei entrambi. i mesi estivi li passerei al Rosehill Cottage.

799523d2abe68cb21d2950a378ea01ce

Non è un amore? L’ideale per chiudersi e scrivere un bel libro. Mentre l’estate lo vivrei a L.A., nella villa di Amanda.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Come non organizzare feste e deliziose cene in questo paradiso?Ma purtroppo, io, milionaria non sono… ergo resterà per sempre un sogno irrealizzato… sempre che queste case esistano nella realtà, poi.

In conclusione, avrò molto tempo libero, la noia si impadronirà di me, perciò fatevi sotto ed elencatemi tutti i film (del passato o del presente) che non posso non vedere almeno una volta nella mia vita. Poco importa se mi suggerirete pellicole che ho già guardato, come potete ben vedere, a me piacciono i ripassi. Mi raccomando, non abbandonatemiii…

Annunci