Weekend dolce-amaro quello appena trascorso. In realtà il tutto era partito bene. La giornata di sabato è trascorsa nel centro commerciale alla ricerca di piccoli elettrodomestici ed attrezzi da cucina, per attrezzarmi meglio. Ho speso una cifra folle. Poi visto che ero lì, sono andata alla ricerca di qualche maglioncino leggero per l’autunno. Detesto lo shopping da abbigliamento. Mi scoccio dovermi svestire e rivestire a ripetizione.

In serata poi mi aveva chiamato Gabriele, dicendomi se mi andava a mangiare una pizza ed a bere qualcosa, giù a Ponte Milvio insieme al gruppo di amici del fratello. In realtà ero troppo stanca. Così ho controproposto di stare da me e vedere un paio di film. Così abbiam fatto. Si è presentato subito dopo cena con due vaschette di gelato artigianato poligusto, abbiamo spulciato la mia collezione di film ed alla fine abbiamo optato per una serata Ben Stiller. Abbiamo visto Zoolander, Tentazione d’Amore e …e Alla Fine Arriva Polly. Abbiam finito talmente tardi, da proporgli di dormire da me, ma ha gentilmente declinato l’invito.

Vado a dormire, ma mi sveglio alle 7:10 in preda a forte nausea e vertigini, tanto da far fatica a raggiungere il bagno in tempo, prima di vomitare anche l’anima. Il malessere è stato forte fino alle 7:41, quando è iniziata la forte scossa. Ho avuto il tempo di correre nello studio e mettermi sotto la scrivania, tanto è stata lunga e forte. I prodotti del bagno posti sul bancone del lavabo son caduti per fortuna non rompendosi, quelli di vetro ovviamente. La paura è stata tanta ed all’improvviso, mentre rimettevo tutto al proprio posto, mi sono accorta che il malessere era di colpo sparito.

E’ possibile che l’uomo, in alcune situazioni,possa avvertire l’arrivo di un terremoto? Esattamente come per i cani. Son stata davvero talmente male che pensavo ad un’intossicazione alimentare. Non mi era mai successo, forse perché per il terremoto dell’Irpinia non ero ancora nata e non ricordo di aver vissuto scosse così potenti.

Il primo pensiero è andato ai Castelli Romani, pensavo fosse troppo forte per poter provenire sempre dalle stesse faglie. Invece, incollandomi alla tv, ho poi seguito le notizie in merito. Esattamente 3 anni fa ero in quella Basilica di San Benedetto crollata. Guardavo quei luoghi a me noti ed ero sotto shock, non potrò più rivisitarli alcuni di essi. Boh, senza parole. Vi lascio con le foto di quel bel viaggio in solitaria.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci