No, ok, come al solito poche idee e confuse. In realtà io ho sempre un problema coi titoli, però in questo caso ha un suo perché. IO odio l’autunno, lo odio con tutto il cuore, esattamente come odio l’inverno.

Non ce la posso fare, per quanto in primavera respiro male per via del polline e in estate sono una fontana zampillante di sudore, io proprio non riesco a vivere nei mesi freddi. Per carità, come vi ho detto qualche post fa, non è il freddo che mi preoccupa, raramente sent tale sensazione. Quello che proprio non mi va giù è che cado in letargo. Non mi va mai di uscire, se non per rinchiudermi in una sala cinema, anche per tutto il giorno, serata compresa. Altrimenti preferisco le serate in casa, con qualche amico, ma niente giochi per carità, a mangiare e vedere film a rotazione, magari passando anche un’oretta a farsi quelle quattro chiacchiere no sense che capita quando sei stanco. Ma non proponetemi di chiudermi in un pub, perché lì mi ammazzate. Dover andare in un locale dove muori di caldo, sia per la presenza di troppe persone, sia per il riscaldamento troppo elevato, a bere qualcosa dal prezzo assurdo (non fraintendetemi, non sono tirchia, anzi… però avendo lavorato qualche estate in villaggi turistici, mi rendevo conto del rincaro che veniva fatto), non puoi chiacchierare decentemente, perché la musica sovrasta tutto e spesso non è neanche di tuo gradimento, poi quando decidi di tornare a casa, gli orsi polari son lì ad aspettarti a braccia aperte vicino all’auto.

No, meglio a casa, bevi le stesse cose del locale, pagando meno, prepari film che sai possono piacere a tutti, ognuno porta qualcosa da mangiare e via, posso andare avanti anche fino all’ora di pranzo del giorno dopo.

C’è solo una cosa che mi piace dei mesi invernali, anzi due: guardare la pioggia da dietro la finestra e poltrire a letto durante un forte temporale. Stop. Nient’altro. Ma voi come fate a sopravvivere ai “mesi di buio”?

Annunci