Oggi volevo continuare a raccontarvi come procedevano i lavori, ma ho appena letto una notizia che mi ha sconvolta.

Premetto, io ho una zia con la sindrome di down, quindi quando sento notizie simili, rabbrividisco doppiamente.. guai chi dovesse toccare la mia “bimba” come la chiamo io.

Un ragazzo di 26 anni, Satoshi Uematsu, ha ucciso 19 persone e ne ha ferite altre 20 a Sagamihara. Il mostro si è poi consegnato alla polizia ed ha dichiarato di aver compiuto l’orribile gesto con l’intenzione di ”liberare il mondo dai disabili”.

Cioè, ci rendiamo conto?

Secondo le prime ricostruzioni il giovane aveva lavorato presso il centro di riabilitazione, esattamente come ho fatto io per più di dieci anni, ma io ero una volontaria.

Cioè, ci scandalizziamo se in America succedono stragi e ce la prendiamo con le sue leggi che permettono l’acquisto di armi, ma in Giappone. Da un popolo molto rispettoso e con leggi sul possesso di armi molto severo non ti aspetti di leggere notizie del genere.

Ma poi mi domando, la disabilità è una piaga da estirpare? Beh, chiunque la pensi così, per me è disabile mentale. Su di loro si che userei l’elettroshock per mandargli in pappa quel cervello bacato che si ritrovano.

Poi come se non bastassero le cattive notizie di queste ultime settimane, eccone un’altra. In una chiesa sperduta vicino a Rouen, in alta Normandia, un prete è stato sgozzato mentre celebrava messa. Ora lasciate perdere che io sia atea, le stragi in nome di una religione sono sempre e comunque da condannare. Nonostante come detto io non creda in un’entità superiore, comunque predico il rispetto dei credenti di qualunque religione essi appartengano. Ma non abbiamo imparato nulla dal nostro passato, quando in nome della fede si mettevano in piedi delle crociate? O quando i cristiani venivano perseguitati in quanto tali o gli ebrei e così via. Insomma l’elenco è lungo e l’essere umano dovrebbe essere senziente ed apprendere dai comportamenti del passato.. sottolineo dovrebbe.

Ora, se la gente non può sentirsi più al sicuro neanche in Chiesa o nelle proprie abitazioni, dove andremo a finire?

Come disse Mafalda: “FERMATE IL MONDO, VOGLIO SCENDERE!”

sito internet

Annunci