Tra una partita degli europei e il lavoro, continua il mio peregrinare tra vari immobili in vendita. Che desolazione. Se l’appartamento è disposto in modo funzionale, è buio più della notte prima dell’alba, viceversa, se è un rudere mille raggi del sole ti aiutano a notare anche il più piccolo disastro.

Sti giorni, non avevo tempo di cercarmi una nuova agenzia immobiliare, quindi mi sono affidata agli annunci dei privati. Fiato alle trombe, ho appena capito perché alcuni annunci parlano di luminosissimo, quando trovi una sola finestra in tutta la casa, ovviamente ostruite dai rami del pino in strada. Ecco la spiegazione che mi son trovata è che sono appartamenti per ipovedenti. Loro non potrebbero mai contestarne tale dicitura. Oppure i non vedenti sono i proprietari.

Stamani sono andata a vederne un’altra, prima di andar a lavoro, beh aveva tutti i soffitti scrostrati, segno che non se n’è presi cura per decenni, per ridurla in quelle condizioni. Sinceramente non mi sono dilungata molto, tanto da riuscire ad esser a lavoro in orario, avevo paura che quel soffitto mi cadesse sulla testa da un momento all’altro. Ma poi le stanze erano minuscole e strette e non son sicura che potessi abbatterne qualcuna per ridisegnare l’appartamento in modo funzionale.

Stasera andrò a mangiare da Angie, mi ha detto che l’appartamento all’ultimo piano, dello stabile dove abita, potrebbe essere in vendita. O meglio, il proprietario, col quale ha un rapporto cordiale, dovrebbe trasferirsi in Giappone per lavoro. Così entro stasera lei o la portinaia lo contatterà, per chiedergli di poterla vedere, prima che venga ufficialmente messa sul mercato. Se poi dovesse piacermi, magari chiederò un appuntamento di giorno, anche se non credo vi siano problemi di luminosità. Si tratta dello stabile più alto del circondario ed a differenza dei piani sottostanti, ha anche un grande terrazzo di proprietà, da poter utilizzare durante le giornate assolate. Speriamo bene, incrociate le dita per me. Baci baci.

 

sito internet

Annunci