Ieri sera, grazie ad una promozione aerea, sono sbarcata nuovamente in Puglia. Oddio ho quasi rischiato di perdere il volo, tra il lavoro ed il traffico, ma alla fine fortunatamente ho fatto in tempo. Posso dire che vorrei già fuggir via? Sarebbe sconveniente?

Innanzitutto  Elena, sto tentando in ogni modo di contattarla o vederla, ma si rifiuta ed ultimamente mi sento una stalker, ma i suoi genitori hanno confermato che si fa vedere sempre meno, quindi la preoccupazione sale. I nonni. Tutt’e quattro si sono trasferiti per le vacanze a casa dei miei, tanto che io dormo sullo scomodissimo divano letto in salone, ma hanno deciso che dal mio fegato faranno la nuova versione del paté d’oca. Mi stanno ingozzando fino a scoppiare ed è inutile protestare. I nonni maschi sono i “procacciatori” di cibo e le nonne sono l’incaricate allo spadellamento. Neanche mia madre riesce a tenerle a freno.

Ovviamente le frasi di rito si sprecano: “Mangia, se così sciupata”… “Ma mangi a Roma?”… “Stai diventando pelle ed ossa”. Ora, tutto mi si può dire, tranne l’essere eccessivamente magra, come ho già detto sono burrosa, ma si sa, le nonne ti vorrebbero stile Platinette pre operazione… anzi, forse se diventassi così, a causa loro, poi inizierebbero la lagna dell’esser ingrassata troppo. Così cerco ogni scusa per uscir di casa ed andare a correre (io che detesto ogni sorta di attività fisica, ad eccezion del sesso) o per incontrare parenti ed amici.

Forse avrei dovuto insistere di più coi miei genitori ed obbligarli a salire da me per le feste, ma i nonni son stati irremovibili, nel qual caso si sarebbero aggiunti anche loro e dato che a casa mia non c’è spazio per farli dormire tutti e non mi andava di mandarli in hotel, ho dovuto capitolare. L’unica cosa positiva è che sto facendo scorte di cime di rape. Stasera, per cercare di distrarle, ho detto loro che mi piacerebbe lessarne un po’, visto che ho un congelatore a pozzo, per farmi una scorta e poterle mangiare fino alla prossima stagione autunnale. Per fortuna che normalmente lo tengo vuoto e spento, perché i miei nonni son tornati a casa con un paio di sacchi di juta stracolmi di cime di rape ed uscendo per andare a prendere il caffè da una zia, ho sentito una delle mie nonne che chiedeva consiglio a mia madre: “Secondo te saranno poche? Devo mandare a comprarne altre dal nostro contadino? Quasi quasi faccio prendere anche altri tipi di verdure e gliele preparo, che ne dici?”

O povera me, ho scatenato la bestia, avete 5-6 congelatori a pozzo da prestarmi? Dovrò organizzare cene pugliesi con mooolta frequenza per riuscire a smaltire il tutto.

Voi che farete il giorno di Pasqua? E dove e con chi passerete la Pasquetta? Racazzi qua vedo che in tantissimi leggete, utenti di wordpress, follower di twitter e della pagina facebook, ma solo 3-4 commentano. Così non va bene.

 

P.s. Una Buona e Serena Pasqua a tutti voi ed alle vostre famiglie.

sito internet

Annunci