Ok, sono una disgraziata. Avrei dovuto approfittare del fatto che stessi lavorando da casa, per aggiornare più spesso il blog. Ma ahimè, come ho scoperto, non andare a lavoro in ufficio ha diversi lati negativi. 

Per prima cosa, con la scusa che ero veloce a rimandare indietro i fascicoli con le pratiche ultimate, me ne inviavano sempre in surplus. Quindi spesso anche di sera ero immersa nei faldoni. Ne ho approfittato anche per raddoppiare, ma solo per questo periodo, le ore di lezioni alla capra. Certo la mia pazienza è stata messa a dura prova, ma e è valsa la pena, i suoi voti migliorano Quindi magari presto mi scollo sta palla al piede.

Poi ho fatto ciò che avrei dovuto espletare da mesi. Ho passato tutto il weekend a ritinteggiare casa… beh non tutta in realtà. Ho dato una rinfrescata in cucina e nel bagno, che erano le stanze che maggiormente ne avevano bisogno a causa della condensa. E poi ho iniziato a riportare al colore originale la sala. Visto che sto iniziando a cercare casa, anche se la ricerca è molto easy al momento, pian piano proverò a riportare alle origini quest’appartamento. Diciamo che quando mi son trasferita ero in una fase particolare della mia vita… quindi la sala e la camera da letto hanno risentito della cosa. Avevo la mania dei colori vivaci. Posso dirvi che me ne ero pentita quasi subito? Però, come voi sapete, i lavori in casa vengono sempre procrastinati fino all’infinito, a meno che non sia una cosa urgente. Così ora la sala non è più blu elettrica, ma tendente all’azzurro. Appena riavrò l’ispirazione darò delle altre passate fino a renderla perfettamente bianca e poi passerò alla camera da letto. No, non me lo chiedete, non posso dirvi come l’avevo ridotta. Dai mi vergogno troppo. Ok, uffa, avete ragione, devo pagar penitenza per esser stata assente. La mia camera da letto, attualmente, ha le pareti color bordeaux con alcune decorazioni in oro. Lo so, una pazza squilibrata. Diciamo che mancava solo che istallassi uno specchio sul soffitto e la trashata era servita.

Quindi a causa dell’odore di vernice, neanche questa settimana abbiamo avuto il nostro MNS, anche se io ne ho approfittato per vedere un po’ di film per conto mio. Ho passato ore a guardare: The Danish Girl, 50 sbavature di nero, Spotlight, La Grande Scommessa, Carol, Deadpool, L’abbiamo fatta grossa, Zoolander 2. Beh dovendo stare segregata in camera da letto a causa dell’odore in sala, non potevo fare altro che stare davanti al pc. Ah, ho anche approfittato per riprendere il recupero… dopo anni… di 90210. Capisco perché all’epoca l’abbandonai, ma non mi piacciono le cose lasciate a metà, quindi mi impegner a vedere le ultime due stagioni.

Altro aggiornamento riguarda Paolo. Sapendo che lavoravo da casa, mi ha quasi obbligata a passare tutte le sere al locale. “Tanto domattina puoi alzarti quando vuoi”… col cavolo. La mattina ero in piedi in tempo per l’apertura dell’ufficio, di modo da poter ricevere il materiale su cui lavorare. Praticamente ho tanto di quel sonno arretrato che la metà basta. Però quanto sesso. Mi sento praticamente tutte le ossa scardinate per le posizioni più assurde, spesso a causa del poco spazio, che siam stati costretti ad avere. Spesso ci siamo appartati anche mentre il locale pullulava di avventori. Posso dirvi che farlo nella cella frigorifera e nello stanzino delle scope non è stato l’ideale, anche se gli orgasmi son stati tutti fortissimi, penso a causa della paura di essere scoperti.

Da oggi son tornata in ufficio, dove ad attendermi, oltre alla bisbetica ed a Lori, c’era un pacco che avevo fatto recapitare lì, perché in genere altrimenti devo perdere una giornata per andarlo a ritirare presso la giacenza. Finalmente ho anch’io il mio fitbit. In realtà come sapete sono una persona estremamente pigra e la mia alimentazione è quanto di più squilibrato possa esserci, andando io a fasi di preferenza. Più che altro l’ho acquistato sia per monitorare il mio battito cardiaco, visto la vita stressante cui siamo tutti sottoposti, ma soprattutto per controllare il sonno. Io sono una che si sveglia in continuazione durante la notte, cosa che mi fa sentire sempre stanca. Vorrei realizzare una sorta di dossier, per poi andare da uno specialista e cercare di risolvere la cosa.

Ah, avevo visto un paio di case che sui siti web, dalle foto, sembravano interessanti, ma poi visitandole, erano molto più piccole e buie di quanto sembrassero. Ma che fanno, usano delle lampade da book fotografico per farle apparire luminose? Queste erano dei tuguri, altroché.

 

sito internet

Annunci