La cerimonia si è conclusa diverse ore fa, ma sono sicura che i protagonisti si trovino ancora sparpagliati per le varie feste.

Serata noiosa a mio avviso, la protesta sulle minoranze non rappresentate ha tenuto banco tutta la sera, diventando quasi fastidiosa. Non c’erano battute su nessun altro argomento. Ovviamente è stata una mossa dell’Accademy per cercare di stemperare. Ho trovato divertente il filmato di come sarebbero stati i film nominati, se ci fossero stati protagonisti afroamericani, ma nulla più.

Chris Rock ha esordito con un: “Welcome to the White People Choise.” e giù un monologo sull’assenza di candidature ad attori neri. “In altre 71 edizioni noi neri non siamo stati nominati ed a noi non interessava, perché venivamo malmenati, violentati ed uccisi… Noi non chiediamo di far vincere attori neri, solo di darci pari opportunità di vincerlo.”

Si parte poi subito con le premiazioni. Questi gli Oscar assegnati:

  1. Miglior Sceneggiatura originale: Spotlight
  2. Miglior Sceneggiatura non originale: The Big Short
  3. Miglior Attrice non protagonista: Alicia Vikander
  4. Miglior Costume: Mad Max: Fury Road
  5. Miglior Scenografia: Mad Max: Fury Road
  6. Miglior Trucco ed Acconciatura: Mad Max: Fury Road
  7. Miglior Fotografia: The Revenant
  8. Miglior Montaggio: Mad Max: Fury Road
  9. Miglior Montaggio Sonoro: Mad Max: Fury Road
  10. Miglior Remix Sonoro: Mad Max: Fury Road
  11. Miglior Effetti Speciali: Ex Machina
  12. Miglior Corto D’animazione: Bear Story
  13. Miglior Film D’Animazione: Inside Out
  14. Miglior Attore non protagonista: Mark Rylance
  15. Miglior Documentario: Amy
  16. Miglior Cortometraggio: Stutterer
  17. Miglior Film Straniero: Son of Saul
  18. Miglior Colonna Sonora: The Hateful Eight
  19. Miglior Canzone originale: Spectre
  20. Miglior Regia: The Revenant
  21. Miglior Attrice protagonista: Brie Larson
  22. Miglior Attore protagonista: Leonardo Di Caprio
  23. Miglior Film: Spotlight

 

Da notare come i premi assegnati siano 23, ma non sono superstiziosi gli americani? Da segnalare l’appello degli sceneggiatori di La Grande Scommessa: “Se non volete che la finanza entri al governo, non votate quei candidati legati alle banche, industrie petrolifere, ecc.”… il figurante vestito da orso a metà serata ad insidiare la vincita di Leonardo… i minions che premiano il corto d’animazione, mentre Woody e Buzz che annunciano il vincitore per il film d’animazione… sul palco c’è stato anche posto per c3po, r2-d2 e bb-8, con Star Wars grande escluso tra i premiati… Nessuna commozione alla premiazione per il documentario su Amy Whinehouse… mentre tanta commozione per il filmato ad memoriam e per l’interpretazione del brano di Lady Gaga, dopo l’appello antistupro di Joe Biden… premio al miglior décolleté a Sophia Vergara… Ennio Morricone che sale sul palco accompagnato dal figlio che gli fa da traduttore… sempre il grande Maestro che piange come un bambino alla consegna dell’oscar… Jennifer Lawrence che per non incampare sul red carpet per l’ennesimo anno consecutivo, si presenta in pantaloni… Kate Winslet che piange mentre premiano il suo amico Leo e lui che a fine diretta corre ad abbracciarla… grande sorpresa all’esclusione tra i premiati di Stallone e Lawrence… e lo sguardo di chi c’è rimasto male ed un po’ se l’è presa di Inarritu quando Spotlight ha preso il premio per miglior film.

Per il resto, han fatto più parlare le assenze in platea, che lo spettacolo in sé. A parte i nominati, a differenza degli altri anni, non c’erano i grossi nomi. Delusione.

P.s. Ai Razzie Award, invece, trionfo (si fa per dire) di 50 sfumature di grigio e I Fantastici 4.

sito internet

Annunci