Uhmpf, cosa del “Detesto il Carnevale” non è chiaro? Chiunque mi conosca lo sa, a causa di uno shock da bambina, in quel periodo divento come Scrooge. Invece stamattina, Lorenzo, tutto contento mi invita ad una festa a casa sua tra due sabati. Pare che sua moglie ci tenga particolarmente ad avermi tra gli ospiti. Ognuno dovrà portare qualcosa, tranne le chiacchiere e le castagnole, a cui penserà lei. Udite udite, la festa sarà rigorosamente in maschera. AAAAAAAARGHHHHH!!! Ma cosa ho fatto di male? Ho tentato di declinare, ma Lory ha insistito, dicendomi che posso invitare chi voglio, il loro salone è enorme e sarà una cena seduti. Se Angie e Ale saranno libere, le incastro, mica dovrò soffrire da sola, no? A Paolo neanche glielo dico, prima perché odia Lorenzo, secondo perché tanto dovrà lavorare, quindi non ha senso. Così ho passato la pausa pranzo a cercar su internet qualche costume adatto, ma i tempi di spedizioni sono troppo lunghi. Così ho scaricato un elenco di boutique dell’usato o di negozi di costumi, cercherà qualcosa di non troppo appariscente, di modo da poter fare un po’ di tappezzeria. Non sarò proprio in vena di far conversazione o di fingere divertimento, quindi andrò a risparmio energetico, facendo il minimo indispensabile per non sembrar scortese.

Ovviamente la bisbetica non ha perso occasione per lanciar qualche frecciatina, mentre mangiava il suo yogurt per pranzo. Ho sperato ci si strozzasse, lo confesso. uhm, ultimamente faccio spesso pensieri malsani, devo annotarmelo e rimediare. In più dovrò chiedere a Lory se ha già organizzato per il dopocena o se ha bisogno di idee, in più devo sapere quanti saranno gli invitati, in modo da scegliere quale portata preparare.

Uhm, magari cercherò qualche abito anni ’60, comodi e sarei coperta per bene, mi sento sempre a disagio a mostrare la “mercanzia”. Vabbè, vedremo nei prossimi giorni come andrà a finire.

sito internet

Annunci